Benedettelli Music Productions

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Portfolio

Waiting 2012

There are no translations available.

Music as the collection of sensorial memories and life experiences,
as expression of everyday fears and hopes for a better future.

These are the main themes that live under the easy-to-listen surface.

The language is the sum of the most different influences:
the descriptive power of the classical symphonic poem,
the violence of metal together with modern and sampled sounds create detailed musical environments.

 

 

The guitar is used as a powerful expressive weapon: the warm voice of classical guitar, the crystal clear notes of the acoustic guitar and the dark strength of dropped electric guitars are mixed together in a seamless stream, exploring unusual playing techniques.
It's difficult to explain but easy to understand: just close your eyes and let yourself go.

Dim lights


http://www.cdbaby.com/cd/alessandrobenedettelli

https://itunes.apple.com/it/album/waiting-2012/id488745363

Domino (spot ACEA)

There are no translations available.

Dim lights

Regia Stefano e Lorenzo Lodovichi
Animazione Antonio Deiana e Lorenzo Lodovichi
Suoni Iacopo Pineschi
Musica Daniele Benedettelli
Mix e Master
Alessandro Benedettelli

Album di Famiglia (spot Chiesi)

There are no translations available.

Dim lights

Regia Stefano e Lorenzo Lodovichi
Fotografia Benjamin Maier
Sonorizzazione Iacopo Pineschi
Musica Daniele Benedettelli
Mix e Master
Alessandro Benedettelli
Aiuto Regia Carlo Tozzi

La Marea Silenziosa

There are no translations available.

Un film per celebrare il mito della Vespa, destinato a tutti coloro che amano la Vespa perché ne hanno una, ne hanno avuta una o ne avranno una o ne vorrebbero avere una perché ne capiscono e ne apprezzano la filosofia. Un film per chi vuol conoscere dall’interno la storia di questo grande progetto industriale nato dalle rovine della guerra e trasformatosi in un successo mondiale, principalmente grazie alla visione di qualche ingenere geniale alla capacita’ di un gruppo di industriali competenti e sopratutto a una granitica e forte realtà operaia. Un film per chi ama le storie di gente comune e per chi vuole godersi una bella storia d’amore.

Dim lights

"Marea Silenziosa" si riferisce agli spostamenti degli operai della Piaggio di Pontedera tra la città e il villaggio Piaggio dove questi vivono e dove il film è ambientato. Il villaggio è una realta’ a se stante all’interno di una citta’, Pontedera, che vive grazie alla presenza della fabbrica ed ha cio’ che essa rappresenta. E’ una sorta di cuore dell’intera citta’ e chi ci vive e’ orgoglioso (“villaggino si nasce” si legge sui muri del villaggio) di essere parte di quella realta’ sociale e lavorativa. E’ qui che il protagonista della storia viene catapultato ed è qui che trovera’ l’orgoglio dell’essere parte di un progetto industriale,che acquistera’ la dignita’ del lavoro e trovera’ la ragazza che gli fara’ capire che la vita e; anche e sopratutto il coraggio di inseguire i propri sogni.

la marea silenziosa vespa piaggio film

Francesco, che da bambino si trasferisce con la famiglia da Pontedera in USA, ritorna nella cittadina pisana anni dopo per occuparsi del nonno Alceste, lavoratore Piaggio in pensione, che si è rotto un braccio e che ha bisogno di una badante. Francesco è catapultato in una realtà che gli appartiene ma che non ricorda: ha persino disimparato il modo di parlare toscano. Nel Villaggio Piaggio impara a conoscere l'orgoglio dell’essere parte di un progetto (la Vespa) che contagia anziani e giovani e infine incontra Claudia che lo aiuta a sopravvivere in una nuova realtà, ma che in verità Francesco inizia ad apprezzare. Claudia e Francesco si troveranno e vivranno la loro storia d’amore che li porterà ad inseguire i sogni artistici di Francesco.

Visita il sito ufficiale del film.

ORFEO

There are no translations available.

Orfeo è un'opera Rock originale composta a quattro mani da Daniele e Alessandro Benedettelli nell'Autunno 2008, basata sul mito di Orfeo e Euridice. Nella sua stesura originale, è stata concepita per essere rappresentata in forma di concerto-studio: gli arrangiamenti sono volutamente molto semplici, adatti ad un organico minimale: pianoforte, chitarra elettrica/acustica, basso e batteria. Stiamo preparando una nuova stesura, arricchita di nuovi brani, nuovi arrangiamenti per orchestra, e balletti. La messa in scena, che nel trailer (visibile qui sotto) è "all'Italiana", sarà completata con scenografie e una sceneggiatura vera e propria.


La storia è un classico, ma in certi dettagli è stata arricchita, e il rapporto tra alcuni personaggi reso più vivo. Orfeo è un musicista e poeta portentoso, tanto che è in grado di influenzare la Natura con il suo canto. Il trascorrere delle stagioni, ed in particolare, il ritorno della Primavera, ogni anno dopo l'inverno è merito suo. Persefone, dea della Primavera tanto tempo prima fu rapita da Ade, il Signore della Morte, e costretta a divenire sua sposa. Solo una volta all'anno, chiamata dal canto di Orfeo, può tornare sulla Terra, e con lei, sboccia di nuovo la Primavera.

L'opera inizia in medias res, a cose fatte. Euridice, amatissima sposa di Orfeo, è già morta, e Aristeo è portavoce della triste situazione in cui non solo Orfeo, ma tutto il mondo è piombato. Orfeo è annientato, non suona più, non canta più e la Terra è stretta nel più lungo e gelido inverno di sempre. Orfeo da un lato è provocato dalle seducenti Menadi, che lo vorrebbero avere tutto per loro, dall'altro è incoraggiato a ricominciare a suonare la sua chitarra e, in un viaggio ai limiti delle possibilità umane, andare a riprendersi Euridice direttamente nell'Aldilà.

Tra le righe di questa storia di per sè semplicissima, si intuisce il significato simbolico del personaggio di Euridice, espresso nel corale che conclude l'opera.

Dim lights
Euridice è vanità

un istante e lei sparirà

E’ la tua felicità

che cerchi,

Euridice fugge.

Corrile dietro ma

non la raggiungerai!

Le parole sono inutili

per spiegarla, quindi tu vivila!

Non tentare di capire

un sentimento un’emozione

effimera come quest’aria

che è intorno a te.

Se quell’attimo non basta più

come Orfeo sfida anche tu

l’Universo intero per

averla ancora al tuo fianco

con il tuo amore,

solo il tuo immenso amore.

CD Orfeo live
10,00 €

You are here: